La comunità Bodhidharma

 L'attività di Taehye sunim in Italia è cominciata nel 1992 alla Pagoda di Rassina (AR). Dopo la morte dell'ing. Martinelli, proprietario della Pagoda, nel 1996 Taehye sunim ha cominciato a cercare un luogo più adatto alla pratica. Nel 1997 è stata fondata l'associazione culturale "Comunità Bodhidharma". Dal 2000 la sede dell'associazione è nel centro monastico Musang Am a Lerici (SP).

L'attività della Comunità Bodhidharma si ispira alla tradizione Buddhista dell'Ordine Chogye coreano, ma nell'insegnamento ci sono influenze anche della scuola theravada e della tradizione cinese. L'Associazione sostiene il centro monastico Musang Am che organizza studi del Buddhadharma e ritiri meditativi.

Sono stati avviati gruppi buddhisti di pratica e meditazione Seon (Zen) a Lerici, Genova, Padova e Bosentino.

Attualmente i membri del consiglio direttivo sono: Taehye sunim (presidente), Taeri sunim (vice presidente) e bhante Kusalananda (segretario). Il tesoriere è Marcello Belloni Pasquinelli.

L'Associazione non ha fini di lucro ed è membro dell'Unione Buddhista Italiana; sostiene la sua comunità monastica e porta avanti la diffusione del Buddhadharma grazie all'esclusivo aiuto dei praticanti laici. Chi volesse sostenere i monaci e le attività di Dharma può effettuare donazioni libere al cassetto degli oboli o direttamente ai monaci oppure donare alimenti vegetariani.


Musang Am - Tempio della "Non Forma"

Musang Am è un tempio della scuola di Dhyana a Lerici, in provincia di La Spezia. Qui, in una casa circondata da un boschetto, l'associazione buddhista "Comunità Bodhidharma" con guida spirituale il maestro Taehye sunim, ha trovato il luogo adatto per la meditazione, lo studio e la diffusione del Buddhadharma (insegnamenti del Buddha).
Taehye sunim (abate del Tempio) e Taeri sunim (vice abate) sono discepoli di Ilgak sunim, l'ormai defunto maestro di meditazione del Monastero di Songgwangsa in Corea. Bhante Kusalananda  (segretario) è discepolo di Taehye sunim e ordinato nella tradizione theravada birmana.


La pratica al tempio

Con la pratica quotidiana si impara a vivere consapevolmente ogni momento osservando la propria mente. La motivazione di dare beneficio agli altri attraverso il proprio sviluppo spirituale è alla base della pratica ed è detta Bodhicitta (mente compassionevole del risveglio).

I principi etici da osservare nel tempio sono: non violenza verso tutti gli esseri viventi, fidatezza, considerare tutti come fratelli e sorelle, sincerità, astenersi da sostanze inebrianti, sobrietà, vegetarianesimo. 

Il programma giornaliero prevede: momenti di meditazione seduta e camminata, karma-yoga (lavori), pasti silenziosi, studi e brevi cerimonie.


Dana - sostieni il tempio

(dana = “generosità, disponibilità”)

Cari praticanti e amici,
il tempio di Musang Am funziona grazie ad offerte libere. Tradizionalmente i praticanti laici danno ai monaci quattro tipi di offerte (dana): cibo, vestiti monastici, medicine e alloggio. Il cibo si può donare in diversi modi: portando alimenti vegetariani al tempio, preparando i pasti al Tempio, invitando i monaci all'ora di pranzo a casa o in un ristorante. Oggigiorno la nostra spesa più costosa è l'alloggio. Benché viviamo in un modo semplice e si risparmia il più possibile, inevitabilmente nel Tempio ci sono spese.

Recentemente abbiamo fatto lavori di manutenzione straordinaria. Per continuare questi lavori  nei prossimi anni avremo bisogno di contributi finanziari (almeno 10.000 euro!). Il progetto include:  rivestimento tetto (coibentazione e posa di materiali anti umidità) spesa minima prevista euro 1800. Fossa biologica: euro 3000. In previsione ristrutturazione interni, la cucina e la camera dei monaci.

Se riusciamo a realizzare questo primo progetto ne seguirà un secondo finalizzato alla costruzione di una nuova e più grande sala di Dharma in un stile orientale e un bagno adatto ai diversamente abili.

 

Le spese da pagare dal conto dell'associazione sono annualmente circa:

elettricità                                                                   500,00
bombole del gas                                                     320,00
controllo caldaia                                                      80,00
acqua                                                                         100,00
tassa dei rifiuti                                                          70,00
assicurazione                                                          150,00
quota annuale all'UBI                                         250,00
abbonamento a “Dharma”                                 30,00
spese bancarie                                                         100,00
Tot.                                                                           1600,00 euro

 

 

E' possibile contribuire per le attività e i lavori di ristrutturazione e manutenzione del tempio con delle offerte, usando semplicemente il conto bancario intestato a: 

"Comunità Bodhidharma"
Banca Regionale Europea (Filiale di Lerici, Calata Mazzini)
IBAN: IT92 U069 0649 7700 0000 0040 167
Codice swift:  BREUITM1

 
 

NEL TEMPIO C’E’ BISOGNO DI:

(Aggiornato a Maggio 2559 E.B./2015 d.c.)

COSA SERVE IN CUCINA:

Verdure fresche (no cipolle, aglio, porro)

Tofu / vegeburger

Pesto senza aglio

Frutta fresca di stagione (banane, mandarini, arance …)

Succhi di frutta (senza zucchero), bevande di tè, succo di carote!

Riso basmati, thai o altro riso non integrale!

Latte di mandorla, latte di soya

Zucchero di canna (no bianco)

Per favore evitare prodotti con farina di tipo 0 e simili

In piccole quantità preferibilmente prodotti salutari, biologici e/o ecosolidali

ALTRE COSE: (chiedere prima a Taehye sunim)

Detersivi ecologici

Lampadine ecologiche, di formato piccolo e di diverso voltaggio

Pile ricaricabili

Mobiletto in metallo per gli attrezzi (alto 200 cm; largo 100 cm; profondo 50 cm)

Padella wok

2-3 cuscini rotondi (zafu) e 2-3 cuscini a forma di mezzaluna per la meditazione con coperte lavabili (colori tranquilli, non chiassosi)

COSE DI CUI DISPONIAMO IN ABBONDANZA (quindi da NON portare):

Tè, riso integrale, pasta, prugne

Il monastero è piuttosto piccolo, per questo è consigliabile non portare accessori ingombranti come quadri e soprammobili.

-----------------------------------------

Dana non significa esclusivamente donare cose materiali, ma i praticanti possono aiutare anche attraverso il proprio lavoro: al tempio sono necessari lavoretti da elettricista, muratore, idraulico, falegname, giardiniere e anche lavori di sartoria.

 

Tae Hye sunim ringrazia anticipatamente

 

                                          Dona il tuo 5x1000 all'associazione Karuna Onlus indicando il codice fiscale è  95120790100